ceramiche polacco

Contents

ceramiche Boleslawiec

Nella Polonia sud-occidentale, sul fiume Beaver, vicino al confine tedesco, è una piccola città Boleslawiec (Pol. Boleslawiec, la sua. Bunzlau). Centro storico, la prima volta in fonti scritte nel 1201. Per gli amanti della storia russa è interessante perché 16 (28) aprile 1813 qui sono morti MI Kutuzov. Si dice che qui fu sepolto il cuore del grande comandante.

Per noi Boleslawiec è di particolare interesse, e che la città è uno dei principali centri per la produzione della ceramica nazionale polacca. Sin dai tempi antichi in Bolesławiec e la sua gente vicinanze impegnati in ceramica. Ciò è stato facilitato dai ricchi giacimenti di argilla da vasaio in piscina e KIPO Beaver River. I primi campioni di ceramica rinvenuti durante gli scavi archeologici, appartengono al VII secolo. Già nel 1511, nella città di vasai gilda è stata fondata. Nei secoli XVII e XVIII, ceramiche Bunslau produce vasi in ceramica solo, ricoperti di glassa marrone, che è stato utilizzato dagli agricoltori locali per memorizzare le forniture, anche se la città ha cercato di acquisire la posizione di uno dei più grandi centri di produzione della ceramica in Europa. Agli inizi del XIX secolo a Bolesławiec già operato 15 stabilimenti per la produzione di ceramiche.

Nel 1898, il governo tedesco (a quel tempo la città era una parte della Germania) è stata fondata nel Bunslau scuola di ceramica ( "Ceramic Fachschule") per lo sviluppo della produzione ceramica. Già alla fine del XIX secolo Boleslawiecki Potters ampliato gamma di prodotti, la produzione di articoli per la tavola a partire. Contemporaneamente sperimentato con smalti di colore e decorazione di articoli utilizzando stampi.

Allo stato attuale, le imprese per la produzione di prodotti ceramici a Bolesławiec sono i più grandi produttori polacchi di ceramica e pittura fatta a mano, la cui produzione si basa sulla tecnologia convenzionale.

brocche ceramica, ciotole, piatti a base di argilla bianca, decorato con un colore blu o marrone caratteristica ornamento, sono coperte di smalto e cotti in forni speciali. Il timbro viene applicato un metodo manuale di prodotti di decorazione che garantisce che ciascun prodotto è unico e l'unico. La maggior parte dei ornamenti caratteristici ceramica Boleslawiecki includono modelli di penna di pavone, piccoli fiori, così come i cerchi e urti.

Costruito in Boleslawiec prodotti di ceramica di alta qualità, gres (multa di terracotta) carta della città in acciaio. Essi possono essere visti non solo in Polonia, ma anche nella vicina Repubblica Ceca e Germania, dove brocche, tazze, ciotole e, naturalmente, le campane, venduti con il marchio "Ceramica da Bunslau".

1

Bell. raccolta N.Stepanovoy

Bell. raccolta N.Stepanovoy

Bell. raccolta I.Lapina

Campane. raccolta O.Popovoy

Ogni anno nel mese di agosto, ceramisti e scultori si riuniscono in Boleslawiec il suo Festival Internazionale, che si tiene nell'ambito del Festival della Ceramica, dove chiunque può fare sulla ruota di un vasaio, il prodotto, così come partecipare nella decorazione di prodotti da forno. Questa tradizione da oltre 40 anni.

Una grande raccolta di ceramiche raccolte nel Museo della Ceramica - l'unico in Polonia e uno dei pochi in Europa.

Durante la preparazione di questo materiale ha rivelato che ci sono in Polonia è un altro luogo in cui i prodotti della ceramica distintivo. Si Wloclawek - una città nel voivodato Kujawsko-Pomorskie, sul fiume Vistola. Per gli elementi decorativi di prodotti provenienti da Włocławek motivi caratteristici di piante e fiori. Così ora noi cerchiamo vlotslavekskuyu ceramica!

piastrella classica polacca per il bagno: 3 più

piastrella polacca è perfetto sia per i grandi e piccoli bagni con precisione Polonia per decenni forniture in Russia varie collezioni di piastrelle originali, la possibilità di godere le loro prestazioni. Vedi sotto per i dettagli.

piastrelle polacchi di qualità per il bagno

Materiale fatto di argilla, che viene raccolto sul territorio della Polonia. Perché ci sono un tale numero di paesi, come la Germania, l'Italia e la Spagna, i produttori polacchi sono molto facili da utilizzare le moderne tecnologie per la produzione di piastrelle.

Tra i vantaggi della piastrella polacco vale la pena notare la buona qualità e una vasta gamma di opzioni

collezione di piastrelle di ceramica dalla Polonia - è:

  • La varietà di colori;
  • Qualità eccellente;
  • Set di stampe originali.

Le fabbriche per la produzione di piastrelle sono equipaggiati solo con le più moderne attrezzature, ma perché la produzione è una qualità eccezionale e ha solo le migliori caratteristiche. Molti possono essere avvisati che le piastrelle da Polonia non dovrebbe costoso, ma questa è una spiegazione del tutto logica, ed è che il più avanzato processo di fabbricazione e non richiede pertanto una serie di costi aggiuntivi per materie prime e resursy.Imenno energia diminuisce perché il costo delle piastrelle , e quindi il mercato si va dai piccoli cartellini dei prezzi.

Caratteristiche e vantaggi delle piastrelle di base per il bagno dalla Polonia

piastrelle in ceramica polacche per il bagno - è il miglior equilibrio tra qualità e costo. La peculiarità del materiale è che il prodotto soddisfa pienamente i requisiti che si applicano a questo web rivestimento per pareti del bagno.

Tile dalla Polonia ha funzionato bene sia in Europa che nei paesi della CSI

  1. Piastrella ha eccellenti igienico ciò che è necessario per un bagno, perché c'è alta umidità e un elevato rischio di patogeni e microrganismi nocivi che possono sviluppare muffe e funghi. Ecco perché la necessità non solo una pulizia regolare in bagno, ma anche la scelta di rivestimenti murali, che impedirà lo sviluppo di batteri e microrganismi. piastrelle di ceramica è quindi un materiale che è adatto per la balneazione.
  2. Il materiale ha una resistenza all'umidità, e quindi non è assolutamente effetti spaventosi permanenti di acqua e condensa che si deposita sulla superficie, o semplicemente scende evapora.
  3. Le piastrelle di ceramica sono considerati il ​​materiale di rivestimento più difficile per le pareti. L'unica cosa che vale la pena notare non è strettamente consigliabile pulire la piastrella significa che ci sono piccole particelle abrasive, in quanto potrebbero graffiare la finitura. Inoltre, i costi di trasporto piastrelle più attentamente possibile in modo da non rompere il tessuto e non si deformano. Sembrerebbe come un piastrelle dure può essere così fragile, ma la sua forza è aumentata durante l'installazione su un muro e con un adesivo speciale.
  4. piastrelle di ceramica ha refrattarietà polacco. Un momento molto importante per quelle stanze, dove c'è un caminetto o una stufa. Come regola generale, le piastrelle scelte da coloro che vivono in case private, spesso perché non v'è combinato nella stessa stanza, e forno per riscaldare la vostra casa, e un bagno che viene eseguita automaticamente stendibiancheria con alto tasso di umidità.

Una tegola può essere pulito mediante l'aggiunta di sostanze chimiche. Inoltre, non è terribile effetto di coloranti, solventi e composizioni simili, e la loro rimozione dalle piastrelle, semplice e richiederà solo un panno.

piastrelle in ceramica polacche popolari per il bagno società Polcolorit

Questa società ha iniziato ad operare quasi 30 anni fa. Ha fondato le sue piastrelle di design italiano, e quindi i prodotti di questo marchio sono considerati essere non solo uno smalto decorazione di materiali, ma anche la continuazione della tradizione italiana.

I principali requisiti del bagno è l'originalità di ogni elemento nella decorazione.

L'azienda produce piastrelle Polcolorit di qualità e materie prime ecologiche

A sostegno di questa affermazione, ed è adatta, è possibile selezionare la tessera polacca di questa azienda, che può lavorare su singole dimensioni, e produce una collezione di propria produzione.

In questa raccolta di molti set di piastrelle da bagno, e al di sotto riassume alcuni dei più popolari:

  1. ECCO - Si trova, in cui la piastrella colorata con sfumature fruttate dolci. Colore di base, o altra parola sfondo, per lo più bianco, arancio o verde, ma anche permesso di installare cordoli con differenti disegni floreali.
  2. gemma - un insieme di colori nobili plitochek, attraverso il quale è possibile effettuare qualsiasi stanza più attraente, accogliente e confortevole, che è richiesto per un bagno. Shades può essere disattivato, ma i colori come il bordeaux verde, giallo e marrone.
  3. greta - è disponibile in due varianti di interpretazione luce e buio, può essere combinato con altre serie di anelli, ad esempio, con una serie di piastrelle, in cui solo l'ornamento decorativo.

Se lo si desidera, è possibile trovare la piastrella, che a pietre decorative o metallo vengono utilizzate come ornamento.

Collezione di piastrelle polacchi contemporanei per il bagno

La Polonia è noto per un sacco di aziende che producono piastrelle di ceramica. Ogni collezione ha le proprie caratteristiche distintive.

  • lastre di dimensioni;
  • decorazione;
  • Metodo di installazione;
  • forma;
  • La presenza o l'assenza di un effetto lucido;
  • Valore.

Al momento dell'acquisto le piastrelle polacchi dovrebbero chiedere al venditore un certificato attestante la sua autenticità

La cosa più importante è che la qualità del prodotto è al più alto livello, ed è pienamente coerente con gli standard GOST. Ogni impresa ha la sua storia, i suoi metodi e le tecnologie di produzione, ma nel complesso, piastrelle produzione polacca è valutata in tutto il mondo.

Una delle aziende più popolari per la produzione di piastrelle di ceramica è considerata ferma «Cersanit», costituita nel 1998. Lei è in un importo minimo di tempo, non solo attivamente sviluppato, ma è stato in grado di conquistare il mercato dei prodotti sanitari, non solo in Polonia, ma in quasi tutto il mondo.

Questa società ha iniziato ad operare a metà del secolo scorso, e moderno impianto per la produzione di piastrelle per il bagno sembrava una piccola casa situata nel senso letterale del campo di argilla. E 'diventato una risorsa eccellente, e nel corso degli anni è nata l'elaborazione della tecnologia delle materie prime, con la quale è ora sugli scaffali ottiene le piastrelle di alta qualità. Ora questa azienda un numero incredibile di filiali in diversi paesi, e ciascuno di essi è molto richiesta tra i consumatori.

piastrella polacco è molto più conveniente di quella italiana, ma non può cedere ad essa in termini di qualità.

Tipi di piastrelle polacchi per il bagno (video)

Le più grandi aziende polacche un enorme numero di collezioni prodotte ogni anno, che sono in grado di soddisfare pienamente le esigenze dei clienti. Una caratteristica distintiva di quasi tutte le collezioni è considerato il progetto originale, sviluppato da esperti con il riconoscimento internazionale.

Culture.pl

MULTIMEDIA

I NOSTRI PROGRAMMI

  • Altro in categoria del Personale

    Handmade: Vinyl Records (video)

    Sophia Khomentovskii - foto [Gallery]

    "Marie Curie", dir. Marie Noel [Gallery]

    Handmade: ombrelli officina Barbara Shafranskoy (video)

    Più nella categoria MULTIMEDIA

    ricerca

    lingue

    Nel l'ordine delle cose, o di un giorno con il design polacco

    Finalisti mi fanno! 2016

    Breve guida di Baltic design

    8 capolavori riconosciuti del design polacco

    Terraglia, porcellana o maiolica? - Patrimonio della ceramica polacca

    Dove è stata aperta la prima fabbrica di porcellana polacco? Su Ciò che distingue polacco ancora mangiare i poteri forti? Ciò che unisce manifatture Pablo Picasso dalle rive della Vistola? fabbrica di ceramica Culture.pl è indissolubilmente legata alla storia della ceramica in Europa centrale e orientale.

    Faience fabbrica in Korets nella regione Volyn (oggi Ucraina), ha aperto su iniziativa del principe Józef Klemens Czartoryski nel 1784, è stato il secondo negli ex territori del Commonwealth dopo la fabbrica basata Stanislaw Augusto nel podvarshavskom Belvedere. E prima fabbrica di porcellana della Polonia, in funzione dal 1789. Uno dei suoi primi prodotti erano una tazza con un sagoma della pianta in Korec, che allora direttore Frantisek Maeser inviato in dono al re Stanislao Augusto Poniatowski. Dopo la seconda spartizione della Polonia, Volyn fu annessa dalla Russia, che è il motivo per cui è diventato più difficile da esportare merci, i dazi doganali sono aumentate. Tutto questo ha portato al fatto che l'impianto ha cessato di essere redditizia. Agli inizi del XIX secolo hanno governato due esperti del fabbrica di porcellana di Sevres del francese - Mero Charles e Louis Peton. Su suggerimento della prima manifattura di terracotta è stato spostato a Gorodnitsa (nella regione di Zhytomyr), dove ha operato fino al 2010. Nella sinistra di Korec di produzione della porcellana. Infine, la fabbrica è stata chiusa nel 1832. In primo luogo sui suoi prodotti mettere «Korzec» francobolli marchio dal 1790 era l'occhio che tutto vede, e nell'ultimo periodo utilizzato sia stigma insieme.

    Oggi, la capitale polacca della ceramica - è senza dubbio Bolesławiec in Bassa Slesia. Frazioni depositi cittadina ricca di argilla, adatti alla produzione di chamotte ceramica, nel Medioevo apprezzati Potters. Il primo workshop hanno fondato agli inizi del XVI secolo, e nel secolo successivo, la regione divenne un importante centro di produzione ceramica. Nel 1753, quando la maggior parte della Slesia era entro i confini della Prussia, a Bolesławiec, allora conosciuta come Bunzlau, ha prodotto il più grande piatto del mondo, il cosiddetto Big pitcher paternità Johann Gottlieb Yoppe. L'altezza nave di oltre due metri e un volume di quasi due mila litri è diventato un simbolo della città. Gli artigiani locali hanno prodotto numerose repliche in miniatura e riproduzioni di essa sono stati stampati su cartoline. Fino ad ora, l'intero ceramiche Slesia, a prescindere dal luogo di produzione, chiamata "buntsloki".

    ceramiche Boleslavsky glorificato maestro Johann Gottlieb Altman. In primo luogo ha sostituito il piombo pericoloso salute feldspato smalto, che viene utilizzato nella ceramica fino ad ora, ed è stato un pioniere nell'uso di argilla bianca - prima perché lo ha fatto solo elementi decorativi. Nel 1897, ha aperto in Bolesławiec ceramiche Scuola Professionale (Keramische Fachschule Bunzlau), che divenne il primo direttore Wilhelm Pukall - responsabile tecnico del Reale fabbrica di porcellana a Berlino. Attraverso gli sforzi dei suoi piatti di ceramica laureati arricchiti con nuove tecnologie di produzione nella moduli utilizzando massa argilla refrattaria, nonche la proliferazione di forme d'avanguardia ed elementi decorativi. Di conseguenza, i prodotti Boleslavsky fabbriche - Reinhold Co., Giulio Paolo Sohn e Werner Co. - è diventato noto e amato in Europa e in altri continenti. Nel XIX secolo si cominciò ad essere usato come una tecnologia di stampaggio unica coltivata fino ad oggi.

    La collezione "Rinascimento" Design: Dorota Kozyar Studio, Fabbricazione Boleslawiec

    Dopo il 1945, quando la Polonia è diventata un Bunzlau Bolesławiec, il rilancio del distrutto durante la guerra, le fabbriche di ceramica impegnati a Cracovia ceramiche specializzate professore Tadeusz zafferano - il progettista del primo dopoguerra vasi Boleslavsky decorati con ornamenti geometrici e floreali. Nel 1946, la recente apertura porta Reinhold fabbrica prima della guerra Co., che in seguito divenne parte di laboratori di ceramica-ceramica Boleslavsky, più tardi conosciuta come la fabbrica di ceramiche da tavola "Boleslawiec". L'impianto funziona a Cx lontano. Articoli per la casa che produce, è diventato il marchio più riconoscibile della Polonia in ceramica. Prodotti stampati e dipinti a mano e utilizzando francobolli decorativi di spugna o gomma, che costituiscono i modelli caratteristici di punti, triangoli, scaglie di pesce, Peacock e foglie di trifoglio, spesso stampati su sfondo blu. Tutti questi elementi si riferiscono alle artigianato popolare polacca.

    Kristoff - vecchia fabbrica in Bassa Slesia, fondata nel 1831 da porcellana designer Turingia Carl Christer. La corrente è stata poi chiamata Walbrzych Waldenburg e fabbrica di porcellana "Krzysztof" era conosciuto come Krister Porzellan Manufaktur. A metà del XIX secolo era il principale produttore di porcellana in Europa, ha venduto la sua izdaliya anche in Nord America. Dopo quasi cento anni, durante i quali ha cessato la produzione come un lusso per i ricchi in ceramica e meno costoso per il consumatore medio, nel 1920 quasi completamente comprato la società in fallimento Rosenthal preoccupazione. In 30-zioni del XX secolo, ha salvato la fabbrica Slesia di chiudere durante la Grande Depressione. Durante la seconda guerra mondiale, la fabbrica ha continuato a lavorare, utilizzando il lavoro forzato, lavoratori forzati e prigionieri di guerra.

    Marek Mel'nitskii, «circo», una fabbrica di porcellana Kristoff, Foto: Łódź Design Festival 2012

    Nel 1945 entrò a far parte Slesia della Polonia, e Krister fabbrica si trasferisce alle autorità polacche. Nome azienda cambiato in fabbrica "Krzysztof" di porcellana da tavola, anche se fino al 1953 era in corso del timbro e l'arredamento tedesco e appena sotto il logo si può vedere la scritta «Made in Polonia». Nei 50-60-IES abbiamo introdotto un nuovo nome - "Wawel" - ma ben presto è tornato al vecchio "Krzysztof". Fu allora che i famosi vasi sono stati liberati in una serie di "rock and roll", sviluppato da Pioneer-style "Nuovo Bow" Danuta Dushnyak e piastre Teresa Valigurskoy "pikassovskie". Nei primi anni '90 la pianta è stata privatizzata e chiamato la fabbrica di porcellane "Krzysztof". Dal 2010 l'impresa ha un nuovo proprietario e un nuovo nome - "Porcelain Krzysztof". Ora Walbrzych porcellana forme moderne famosi creati in collaborazione con importanti designer, illustratori e artisti. Fino ad ora, ci sono stati tali raccolte come «circo» Marek Mel'nitskii gamma limitata di piatti murali Ani Kuchinsky, così come post-moderno servizio «NathalieGeorge» Mary Eglinskoy. "Porcelain Krzysztof" A sua volta, dal 1936 produce continuamente la sua best-seller senza tempo - il leggendario servizio di Barocco "Fryderyk".

    Associazione Polacca delle fabbriche di porcellana "Tsmelev" e "Chodziez" - il più grande produttore di porcellana a parete sottile in Europa, che ha portato dalla fusione delle due più antiche fabbriche polacche: fabbrica di porcellana "Tsmelev" e "Chodziez." Origini tsmelevskoy fabbrica risale al 1790, quando una fabbrica di ceramiche fondata vasaio locale Wojtas manifattura e maiolica. Nel 1838, la fabbrica ha iniziato la produzione di porcellana, per lo più in stile classico. I prodotti più famosi di quel tempo - cestini traforati, intrecciati con i migliori filo porcellana. Dopo il 1840, ai prodotti degli Tsmeleva ornato paesaggi rurali, storici, mitologici e scene bibliche e ritratti di personaggi famosi. Dopo 1887 la fabbrica è diventato il marchio di fabbrica della scritta «Ćmielów» e un disegno di un cigno su uno sfondo di rami. Dopo un altro cambio di proprietà nel 1920, la manifattura è stato chiamato impianto per la produzione di porcellana e ceramica prodotti in Tsmeleve.

    Il servizio di caffè "Iza" progetto: Jozef Vzhesen, il modello 1959 per la produzione di porcellana "fabbrica Chodzież', foto: Arkadiusz Stand / Museo Nazionale di Wroclaw

    Nel periodo tra le due guerre, in collaborazione con Tsmelevom invitato stilisti di spicco come Bogdan Wendorf, autore di due dei più popolari servizi di prima della guerra - la "palla" e "Flat", creato nei primi anni 1930 in stile Art Deco, e prodotto finora. Classic Collection «impero», è anche legato al periodo e sono ancora disponibili per la vendita, è stato progettato e Vysotsky Stetskevich predisposta dal presidente Ignacy Mościcki per la sua residenza nel Palazzo Reale. Nel 2012, la collezione è diventata un servizio ufficiale cena al Belvedere. Utilizza anche la corte reale in Belgio, l'Ufficio del Presidente della Repubblica di Polonia, il Vaticano e le missioni diplomatiche. La loro attuale logo - la lettera «C» (dal nome di Ćmielów), racchiuso in un triangolo. A cavallo del 50-60-zioni del XX secolo, in aggiunta ai servizi di piatti fabbrica produce innovativa nella forma e nella tecnologia delle cosiddette figure tsmelevskie.

    «Mixmatch Cosmopolitan Linea», Design: Marek Tsetsula / Ćmielów Design Studio, AO fabbrica polacca per la produzione di porcellana "Tsmelev" e foto "Chodziez": Łódź Design Festival 2014

    Fabbrica in Chodziez aperto nel 1852 due mercanti - Hermann Müller e Ludwig Schnorr. In primo luogo, hanno prodotto terraglie e porcellane accesi dal 1896. E 'stato qui nel 1959 è stato rilasciato il servizio da caffè iconica progetto "Prometheus" Danuta Dushnyak. Oggi hodzezhsky funzionale porcellana prodotta in tre stili: classico, moderno e d'avanguardia. Linea moderna sviluppa laboratorio innovativo "Tsmelev Design Studio", fondata nel 2013 dall'artista e designer di fama mondiale Marek Tsetsuloy. Questo è il primo workshop europeo, in cui artisti e designer provenienti da tutto il mondo possono creare la propria collezione.

    I più famosi polacchi fabbriche faenza dei secoli XVIII-XIX erano Radziwill fabbrica a Biala Podlaska, il Royal Belvedere e Wolff nella Slesia Pruszkow. Tuttavia, fino ad ora solo stato conservato fabbrica di terracotta a Wloclawek, ei suoi prodotti sono conosciuti per i loro colori blu e blu caratteristici, sono popolari e valutati tra i collezionisti.

    Prima c'è stato il due impianti: Vlotslavsky fabbrica di porcellana Tihfeld e Asterblyum, fondata nel 1873 (esisteva sotto questo nome dal 1882) e la fabbrica di porcellane Vlotslavsky Leopold Chamansky, in vigore dal 1880 (sotto questo nome dal 1891 °). Queste aziende erano vicini, non solo geograficamente, ma anche concettualmente - con i 20-zioni del XX secolo realizzati campioni simili di piatti. Accade anche che sia manifattura eseguito lo stesso ordine, e il prodotto può essere distinto solo stimma. Quando nel 1918 la Polonia ha riconquistato l'indipendenza, entrambe le piante hanno cominciato a cercare nuovi mercati - dopo il 1815 Wloclawek era una parte del Regno di Polonia, cade sotto la giurisdizione dell'Impero russo. All'inizio della seconda guerra mondiale, questi territori sono stati occupati dai tedeschi, le fabbriche si sono spostati al Terzo Reich e sono state fuse in un'unica società.

    Dopo la guerra, le autorità comuniste polacche nazionalizzati tutti gli appartamenti privati, fabbriche, tra cui fabbriche di porcellana. Dal 1945, sono diventati il ​​numero 1 Pianta Vlotslavskogo entità combinata di ceramica sala da pranzo, e dal 1973 - combinata impresa pranzo ceramica. Per la cooperazione abbiamo invitato artisti che hanno creato modelli astratti, forme asimmetriche e arredamento innovativo. A causa della unicità e l'originalità dei piatti è popolarmente soprannominata "Picasso". Nel 1970 è arrivata la moda per la cosiddetta "Włocławek" - nache parlando, faience, con un arredamento speciale, appositamente progettati da artisti. colori intensi sono spesso utilizzati: cobalto, sfumature di marrone, viola. L'impianto ha smesso di produrre terracotta solo nel 1990, ma Terracotta fabbrica di Wloclawek è stata fondata nel 2002, continua la tradizione di imprese famose e presa in consegna il lavoro dei suoi ex dipendenti.

    Nel XIX secolo fu un industriale periferia podvarshavskih gigante Pruszkow. Qui reso famosa non solo matite e pastelli Majewski e macchine utensili nei "meccanica", ma anche merceria porcellana. Faience fabbrica a Pruszkow ha aperto nel 1872, i suoi fondatori erano Tihfeld e Jakub Ludvik Asterblyum. Qui abbiamo prodotto terracotta e maioliche, modestamente decorata con la tecnica di stampaggio. Questi erano gli ornamenti in forma di fiori, frutti e foglie. Nel 1946 la fabbrica fu nazionalizzata e rinominata Witold Pruszkowski fabbrica di porcellana, e nella fabbrica "Pruszkow" della tavola in porcellana dal 1956. Gli autori producono, mentre i prodotti sono stati artisti come Zofia Galinskaya e Wieslaw Golaevskaya. Impianto è stato liquidato dopo la procedura fallimentare nel 2001.

    Neborovskaya produzione di maioliche - l'unica che lavora fabbrica di maioliche in Polonia, che si trova nella sua costruzione originaria, con tecniche tradizionali e lo stesso materiale di partenza, vale a dire argilla locale dal lago situato nelle vicinanze. Fondato dal principe Radziwill Michal nel 1881, in un primo momento è stato chiamato la Fabbrica dei artistiche in terracotta e piastrelle stufe. Abbiamo lavorato su di esso artigiani e artisti dai villaggi circostanti, così come gli studenti della classe Varsavia Disegno Wojciech Gerson. Fino al 1885 neborovskie prodotti - stufe, caminetti decorati, vasi, anfore, fioriere, piatti - goduto di grande popolarità nel Regno di Polonia e le province occidentali dell'Impero russo. Forme e motivi decorativi inizialmente attirato dai campioni storici italiani, francesi e olandesi. Sotto pressione da parte della critica sulla stampa principe si rivolse a motivi nazionali e patriottici. I cambiamenti sociali ed economici hanno costretto Radziwill vendere la fabbrica nel 1896 è ancora il capo manifattura Stanislaw Thiele, esperto di fusione maioliche. Un anno dopo, la fabbrica è stata chiusa.

    Il primo tentativo di rilanciare la produzione in Nieborów intrapreso uno scultore e creatore di ceramica Stanislav Yagmin che tra il 1903-1906 Ha prodotto qui sotto forma di ceramica non smaltata che risale a modelli celtici e slavi, e ceramica successivamente avanzate in stile Art Nouveau. Dal 1982 in Nieborów produrre copie di vecchi prodotti, per lo più oggetti decorativi. Neborovskaya maioliche francobollo è stato fornito, composto da lettere MPR (in nome di Peter Michal Radziwill), coronato mitra principe, quindi le lettere ST (Stanislaw Thiele), che sono collocati vicino al primo segno del principe, e poi separatamente. Accanto a questi segni sono spesso impressi Decoratori di bollo o numeri, il che significa la data o il numero di serie.

    Nel 1922, poco dopo l'ultimo della rivolta Slesia, che ha portato a Katowice è stato assegnato alla Polonia da poco indipendente, dove una piccola fabbrica di porcellana aperto nel Rozdzene in Alta Slesia (oggi parte della città di Katowice). Fondata dai fratelli Giuseppe e Ryszard miracolo, è stato chiamato "Electro-porcellana-Chudayverke" e inizialmente prodotta in porcellana prevalentemente tecnico e di laboratorio. Nel 1923, questa azienda è diventata un «Giesche» - fabbrica di porcellana, e nel 1926 - «Giesche Porzellanfabrik». Nel 1939 la fabbrica si trasferì ai tedeschi, senza interrompere il ciclo di produzione. Nel ventennio tra le due guerre, la società è stata considerata uno dei leader del settore e competere con le fabbriche in Tsmeleve e Chodziez, così come merci importate da Bassa Slesia, che era allora in Germania. A metà degli anni 1940 è diventato i principali beni di fabbrica da tavola in porcellana, tra cui rari esemplari di piatti per il riscaldamento degli alimenti, e una varietà di piatti di festa. Fu allora che la porcellana dalla Slesia è venuto ai tavoli delle missioni diplomatiche polacche. Questa tradizione continuò durante Polonia popolare.

    Dopo la guerra, la fabbrica è stata nazionalizzata. I prodotti realizzati con l'anteguerra timbro «Giesche» fino al 1952. Nel 1950, la maggior parte dei modelli e modelli di ex fabbriche tedesche sono stati sostituiti da nuovi e fornito con un marchio "fabbrica di porcellana Boguchitse" (fino al 1993). Il nuovo, Polonia democratica, l'impianto è stato chiuso, e poi nel 1995-2009 anni hanno ripreso la produzione con il marchio "porcellana Slesia" (a metà degli anni 1990, sono tornati al vecchio stigma «Giesche»). Dal 2012, la fabbrica opera sotto il nome di "Porcelain Boguchitse", e il suo proprietario è stata la società BGH Network. La gamma di prodotti comprende porcellana esclusivo - set dedicati ai musicisti polacchi eccezionali e compositori, oltre a rappresentare i capolavori pittorici polacchi provenienti dalle collezioni del Museo Nazionale di Cracovia.

    Workshop "Soapstone" ha lavorato a Katowice 1947-1994 ed è stata una delle poche fabbriche di porcellana private nel periodo del PSN. Nel 1950, vi sono prevalentemente costituiti da campioni noti di fabbriche di porcellana europei come Rosenthal e Lorenz Hutschenreuther. 60 anni, il periodo d'oro della "pietra ollare". A quel tempo, la fabbrica produce oggetti di design unici - piatti con una forma dinamica e asimmetrica, con colori vivaci e luminosi ornamentalistiki durante il tentativo di tenere il passo con i tempi moderni, e oggi è ammirato dagli amanti dell'estetica elaborati. Custodie vasi simili a sculture ornate, arredamento strutturato, serve per camuffare le carenze di porcellana, così come precedentemente sconosciuto sui polacchi assorbitori di odori mercato - tutto ha contribuito all'inserimento di "steatite" nel 2013 per "icone del design della Slesia provincia" lista.

    Autore: Agnieszka Sural, 2017/09/30

    Handmade: piastre di Second Life [Video]

    Il successo globale di sedie polacchi

    Quante sedie polacco hanno lo status di "icone del design"? Cosa sedia polacco guadagnato internazionale. Per saperne di più »su: Il successo globale di sedie polacchi

    menù footer reattivo

    Senza di te nessuno dei cervi: Jerzy Sladkovsky della Siberia e il film documentario [INTERVISTA]

    "Registi occidentali venire in Siberia, cercando di fare un pozavlekatelnee film. Rappresentano una sorta di Paese Russia medioevale. Ma ci sono molti meravigliosi, persone entusiaste, "- dice il regista di documentari Jerzy Sladkovsky in un'intervista Culture.pl. Per saperne di più »su: Senza cervi voi uno: Jerzy Sladkovsky della Siberia e il film documentario [INTERVISTA]

    elettronica Struck - Penderecki nello Studio Sperimentale della Radio polacca

    Qual è stato il rapporto di Krzysztof Penderecki - un classico vivente della musica polacca moderna - dal Studio Sperimentale della Radio polacca? Per saperne di più »su: Struck elettronica - Penderecki nello Studio Sperimentale della Radio polacca

    opere canoniche della new media art

    I nuovi media - ancora una disciplina giovane arte. Tuttavia, ha già un proprio canone - una serie di opere in cui arte e scienza si intrecciano. Per saperne di più »su: opere canoniche della new media art

    I più famosi film parti Malgorzata Brauneck

    Małgorzata Braunek giocato quasi quaranta film, serie televisive e produzioni televisive del Teatro. Culture.pl ricorda il più famoso e meglio il ruolo attrice. Per saperne di più »su: I più famosi film parti Malgorzata Brauneck

    Nelle sale da ballo e sul palco, o pista da ballo polacca del XX secolo

    Da feste da ballo per i lavoratori di techno feste nelle sale post-industriali. Sulla storia della danza in Polonia è la pena di leggere, non solo durante il carnevale. Per saperne di più »su: Nelle sale da ballo e sul palco, o pista da ballo polacca del XX secolo

    9 film polacchi nel nuovo anno

    Capodanno e il periodo di Natale - questo è il momento ideale non solo per le feste anima e incontri con la famiglia e gli amici. Durante il fine settimana si può correttamente rilassarsi e guardare un po 'di pellicola positiva, divertente e commovente. Culture.pl selezionato nove bande polacche che decorano con precisione le vostre vacanze di Natale e Capodanno. Per saperne di più »su: 9 cinema polacco nel nuovo anno

    Storia del menù di Capodanno

    La tradizione di palle di Capodanno è apparso in Polonia a metà del XIX secolo. Prima di questa vigilia di Capodanno è quasi non è diverso dagli altri, solo che questa volta chiedendo circa le condizioni del matrimonio, delle colture e le previsioni meteo. Per saperne di più »su: Storia del menù di Capodanno

    "L'abitudine - una seconda natura": noti e sconosciuti citazione da Zeromski

    Culture.pl ricorda il raggiungimento dello scrittore, al quale si deve l'aforisma "abitudine - seconda natura" e il nome è stata fondata nel 1908 cooperative alimentari Unione "Społem". Per saperne di più »su:« L'abitudine - una seconda natura ": noti e sconosciuti citazione da Zeromski

    Wszelkie prawa zastrzeżone

    1
  • Leave a Comment

    2 + 2 =